ISSN 2283-7558

obergamo

Otello Bergamo

Autore

Ingegnere, Professore a contratto presso l’Università di Udine, svolge l’attività professionale nella progettazione di opere strutturali complesse e nel restauro e retrofitting di edifici e strutture storiche.

rec 137

LA STORIA ED IL DISEGNO DEL PALAZZO VENEZIANO

Il restauro di Villa Calzavara-Pinton

Villa Calzavara-Pinton rappresenta, sotto il profilo storico, un esempio significativo delle costruzioni in stile palladiano e si trova in Veneto, nell’ambito del Comune di Pianiga, importante centro tra le provincie di Venezia e Padova.
L’edificio fu originariamente eretto alla fine del Seicento su di un terreno appartenente alla famiglia Querini. Calzavara-Pinton che ne acquisirono la proprietà in epoca napoleonica apportando una serie di modifiche architettoniche, secondo il gusto dell’epoca determinando l’attuale aspetto della villa. La famiglia Calzavara-Pinton, tra le più importanti della zona, amministrò fin dal XVII secolo le tenute e i possedimenti del Patriarcato di Venezia, in quella zona, allora assai estese. La villa, dunque, testimonia lo status raggiunto da questa famiglia all’inizio del XIX secolo. Il restauro della Villa ha dato la possibilità di riscoprire l’arte di costruire e la sapienza artigianale del passato, e di restituire alla fruizione della comunità un edificio capace di rappresentare, nel suo contesto storico e territoriale, una sintesi tra  funzionalità e ricerca estetica.

rec 137

HISTORY AND DRAWING OF THE VENETIAN PALACE

Villa Calzavara-Pinton is located in Venetian Area, and represents a significant example of historical building realized in “Palladian style”. Pianiga is an important town between Venice and Padua. The building was originally erected in the end of XVII century on a large property of Querini family. Calzavara-Pinton family obtains the lands ownership during the Napoleonic age and made some architectonic rehabilitation, according to the period, determining the actual shape.
The restoration/retrofitting of Villa Calzavara-Pinton gave the possibility to revalue the traditional artisan knowledge from the past and to reopen to the public fruition an important building that represents in historical and territorial contest a connection and synthesis between functionality and aesthetic.