ISSN 2283-7558

Ultima uscita

luglioagosto2021

166

Anteprima in PDF

una rivista ridotta dove sbirciare i contenuti delle pagine
per leggere l’anteprima basta registrarsi

REGISTRATI QUI

Rivista in PDF

per scaricare recmagazine devi sottoscrivere un abbonamento

ABBONATI ORA
L'EDITORIALE

Incredibile ma vero

La chiesa di San Gennaro a Real Bosco di Capodimonte è un capolavoro del Barocco Napoletano che appartiene si ai napoletani e alla loro ricca storia ma alla cultura di tutto il mondo. L’intervento eseguito ha distrutto un monumento nazionale, un’architettura Barocca integra, perché si è operato ignorando il codice dei beni culturali, si è calpestata la cultura del restauro e tutti i contributi che questa ha prodotto in oltre duecento anni di storia del pensiero. 

UNBELIEVABLE BUT TRUE

The church of San Gennaio in the Royal Forest of Capodimonte is a masterpiece of the Neapolitan Baroque Art that belongs to Naples and its rich history, of course, but actually to the culture of the whole world. The works have destroyed a national monument, an intact Baroque architecture, as they were performed by neglecting the code of cultural heritage and by trampling on the culture of restoration and on all the contributions it brought to over two centuries of history of thought.



Leggi tutto

A margine di uno scritto di Salvatore Settis

"Nel novembre 2019, nell’ambito del Festival del Paesaggio “Nature Urbane” veniva assegnato il premio “Ecologia città di Varese” a Salvatore Settis. In occasione dell’evento veniva richiesto dal locale Ordine degli Architetti un contributo scientifico per una nuova rivista che, ripartendo dalla cultura e dalla bellezza, intendeva illustrare temi generali di riflessione, funzionali ad un rinnovata qualità progettuale. La lucida disamina di Salvatore Settis tratta in questo caso il “paradosso della conservazione”. [...]"



IL RESTAURO TIMIDO

Dal pugno chiuso una carezza nascerà

È giunto il tempo di dare retta alla famosa canzone di Adriano Celentano e di smettere di comportarci in modo violento distribuendo pugni contro il mondo e di cambiare atteggiamento imparando a usare il segreto della carezza che ha il prezioso dono di far risvegliare le cose.

FROM THE FIST BORN A CARESS

It is time to pay attention to the famous song of Adriano Celentano and stop acting violently distributing his fists against the world and to change attitudes learning to use the secret of caress that he has the rare gift of making things awaken.



PILLOLE DI RESTAURO ARCHITETTONICO

Conservare la spazialità dell’architettura storica

Ambiguità, anche strumentali, nell’utilizzo delle preesistenze

"La spazialità dell’architettura storica muta a seconda dei caratteri figurativi e strutturali delle diverse epoche; ogni singolo edificio muta la propria spazialità sulla base dei processi formativi e trasformativi, storicamente determinati, così come essa muta in base ai cambiamenti dell’ambiente, naturale o antropizzato, circostante. La spazialità, dunque, è un elemento di valutazione storico-critica; ciò comporta, sul piano conservativo, di porre una grande attenzione al riconoscimento del ‘valore della spazialità’, troppo spesso sottovalutato, se non addirittura ideologicamente negato. [...]"



MiC, “Grandi Progetti Beni Culturali”

I GIARDINI DELLE CASETTE VIII E IX DELLA CERTOSA DI ROMA

Report di aggiornamento sullo stato del progetto

"Il collegamento dell’area occidentale di intervento con l’attuale percorso museale, individuato come specifica Fase del progetto, prevede, necessariamente, l’attraversamento dell’area esterna del cosiddetto “Giardino Valdarnini” che individua l’area, conservata, dei due distinti giardini delle casette VIII e IX della Certosa di Santa Maria degli Angeli, le uniche due casette dei certosini collocate alle spalle del lato sud-ovest del Chiostro grande (di Michelangelo). [...]"



RESTAURO E SOSTENIBILITA'

Il contributo costituisce la prefazione del numero speciale di recmagazine dedicato al tema della sostenibilità, pubblicazione che si conclude con una postfazione a firma del professor Giovanni Carbonara, pubblicata di seguito. Il numero speciale nasce da un progetto di collaborazione tra la rivista e GBC Italia e dagli articoli apparsi nella rubrica IN VIAGGIO CON GBC ITALIA da gennaio 2020.
 ‘Heritage and Sustainability | Restauro 
e Sostenibilità’ propone ai lettori una raccolta
 di contributi su una tematica, quella della sostenibilità nel restauro appunto, oggi più che mai di attualità ed è scaricabile in omaggio, in formato pdf, su questo sito tra le pubblicazioni.



La 'sostenibilità' come nuovo parametro del restauro

"Ormai molti anni fa, un grande studioso di restauro, Renato Bonelli, aveva chiesto con forza di “storicizzare” le tecniche del consolidamento e di ricondurre tutto, restauro e consolidamento, ad un’unica ragione “critica”, […] Ugualmente Salvatore Boscarino metteva in guardia contro l’equivoco di trattare “separatamente”, nel restauro, aspetti storico-critici e aspetti tecnici, [...] Se nel campo del consolidamento strutturale e della sicurezza sismica un lungo cammino di approfondimento e di affinamento scientifico, […] è stato compiuto ed oggi viene sempre più spesso tradotto in una buona operatività, retta da norme adeguate, lo stesso non si può dire ancora del rinnovamento metodologico nel campo degli impianti tecnici, dell’efficientamento energetico e delle provvidenze volte ad aumentare la sostenibilità ambientale. [...]"



in cantiere con ... BOSSONG

Cattedrale di Melfi

Interventi di consolidamento della facciata

L’intervento di consolidamento della facciata si è reso necessario a seguito di distacchi di elementi lapidei del paramento esterno della facciata, dovuti alla scarsa connessione tra i due paramenti oltre al decadimento nel tempo delle proprietà meccaniche dei materiali, ed è consistito nella realizzazione di nuovi collegamenti trasversali alla muratura mediante perforazione e inserimento di ancoraggi in acciaio inossidabile.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
Sisma Emilia 2012_parte2

Conoscenza e gestione dell'intervento

Il restauro già dalle prime fasi di messa in sicurezza

Il racconto dicotomico di un territorio colpito da un evento sismico di portata significativa, mettendo a confronto i tempi dell’emergenza, necessariamente veloci, e quelli della ricostruzione dei beni culturali che invece interessano tempi più dilatati. La necessità quindi di una governance sulla “qualità” della ricostruzione post sisma con un’attenzione particolare alla prima messa in sicurezza, operazione principe per il corretto inquadramento dell’intervento sia per gli aspetti di compatibilità sia per i necessari equilibri costi benefici. L’intervento di messa in sicurezza, quindi, quale fase “zero” del processo di restauro.

KNOWLEDGE AND MANAGEMENT OF THE INTERVENTION

The restoration since the first aid operations

The dichotomous report of a territory hit by a significant earthquake, comparing the emergency timings, necessarily quick, and the ones of the reconstruction phase of cultural heritage, with more dilated times. Therefore it is necessary to manage the quality of the post-seismic reconstruction with a specific attention to the first aid interventions, main operation for a correct frameing of the interventions, both in terms of compatibility and in terms of cost/benefit balance: basically, first aid intervention as a "phase zero" of the restoration process.



Duomo di Spilimbergo

Il restauro di 700 mq di un dipinto murale del Trecento

Nel duomo di Spilimbergo è in corso uno fra i più ampi cantieri di restauro d'affreschi in Italia: settecento metriquadrati di dipinto murale della seconda metà del Trecento di bottega di Vitale da Bologna. I restauri delle superfici affrescate, a cura dell’equipe di Stefano Tracanelli, restauratore spilimberghese, stanno riportando alla luce lo strato pittorico originale, facendosi strada tra i tanti ritocchi e la sovrapposizione di diversi metodi e materiali usati in passato. L’intervento in fase di esecuzione vede l’utilizzo di prodotti KEIM per la realizzazione di velature minerali.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
da ALA_Assoarchitetti

RIDUZIONE DEI TEMPI DI PROGETTAZIONE

RIBASSO O GRATUITA' DELLE REMUNERAZIONI

"Nel lieto Paese della grande bellezza, gli architetti hanno di recente potuto approfittare, tra le tante, di due straordinarie occasioni professionali. La prima era costituita dalla gara di progettazione del restauro di una gigantesca fortezza storica, immersa nel territorio e nel paesaggio. [...] La seconda occasione era costituita da un siderale concorso d’idee, che proponeva agli architetti d’affrontare e risolvere ciascuno un tema di disegno urbano [...]"



PAESAGGIO E RESTAURO

Dal paesaggio alla paesaggistica

L’articolo propone un approccio progettuale alla trasformazione del paesaggio. Il coinvolgimento di altre discipline consente di avere una visione più ampia del concetto astratto di paesaggio al fine di raggiungere una maggiore consapevolezza di intervento. La schematizzazione della storia normativa e della attuale procedura di autorizzazione consento di avere un quadro di sintesi di facile consultazione.

From landscape to landscape authorization

What they are and how to work with quality

The article proposes a design approach to landscape transformation. The involvement of other disciplines provides a broader view of the abstract concept of landscape in order to achieve greater awareness of intervention. The schematisation of the history of Italian legislation and the current authorisation procedure provides an easy-to-consult overview.



RESTAURO E LEGGE

GLI ACQUISTI TRAMITE MEPA

ed il recupero del credito nei confronti della pubblica amministrazione

"L’acronimo MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) indica una piattaforma digitale attraverso il quale la Pubblica Amministrazione può acquistare beni, servizi e lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria. Si tratta di un vero e proprio mercato virtuale in cui alla domanda della PA viene incontro l’offerta da parte delle imprese e dei fornitori abilitati. Grazie alla digitalizzazione dei processi di procurement pubblico il tutto avviene con tempi di gara e costi commerciali ridotti. [...]"



“LA FILOSOFIA MAPEI” ALL’ORATORIO DELLA MADONNA DI POMPEI DI RAVENNA

Tecnologie e sistemi per il risanamento e il restauro conservativo

Mapei ha contribuito con le sue soluzioni a base di pura calce idraulica naturale, completamente esenti da cemento al restauro conservativo di uno dei luoghi di culto più belli di Ravenna e cari alla sua comunità: l’Oratorio della Madonna di Pompei.

"THE MAPEI PHILOSOPHY" BEHIND THE ORATORY OF THE MADONNA DI POMPEI IN RAVENNA

Technologies and systems for the consolidation and conservative restoration

Mapei has contributed with its solutions based on pure natural hydraulic lime, completely cement-free, to the conservative restoration of one of the most beautiful places of worship in Ravenna and dear to its community: the Oratory of the Madonna of Pompei.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
RESTAURO E MIGLIORAMENTO SISMICO 2

STRATEGIE DI INTERVENTO TRADIZIONALI

Edifici in muratura nei territori colpiti dal sisma

In questo articolo sono illustrate le più diffuse strategie di intervento tradizionali, ovvero quelle rappresentative della cultura sismica locale stratificata nei secoli [1-3]. Tra queste è possibile compiere una classificazione generale volta ad individuare le strategie a livello di tessuto edilizio, in grado di coinvolgere il tema della pianificazione urbana, e quelle a livello di singolo edificio. Questa ultima tipologia di interventi sfrutta i materiali locali le cui proprietà sono forzate all’estremo dando vita a numerose e differenti tecniche costruttive frutto del genius loci. Trattasi principalmente di materiali polivalenti di tipo naturale come legno, pietra, laterizio, malta di calce, terra, paglia, inerti come sabbia e pozzolana, ... impiegati per realizzare catene, solai, volte e murature.

TRADITIONAL INTERVENTION STRATEGIES

Masonry buildings in the earthquake areas

This article illustrates the most widespread traditional intervention strategies, those representative of the local seismic culture stratified over the centuries [1-3]. Among these, it is possible to carry out a general classification aimed at identifying the strategies at the level of the built fabric, able to involve the urban planning field, and those at the level of the single building. This last type of interventions exploits local materials whose properties are forced to the extreme, giving rise to numerous and different construction techniques resulting from the genius loci. These are mainly polyvalent natural type materials such as wood, stone, brick, lime mortar, earth, straw, aggregates such as sand and pozzolana, ... used to make chains, floors, vaults and masonry.



in cantiere con ... BIODRY

Palazzo Ancilotto

Umidità di risalita e Biodry al Comune di Santa Lucia del Piave

Lo storico Palazzo Ancilotto ha completato il restauro dopo 4 anni di lavori nel corso dei quali sono riemerse le originali e maestose murature dell’edificio sette-ottocentesco. Una delle problematiche evidenti prima dell’intervento di restauro era la presenza di umidità di risalita capillare nell’edificio che ostacolava la possibilità di rendere gli ambienti consoni all’ospitalità ed alle attività future previste. Il Comune di Santa Lucia del Piave ha autorizzato l’installazione del sistema Biodry per risolvere definitivamente i problemi di umidità di risalita nelle murature che appaiono risolti dalla scorsa primavera.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
IN BIBLIOTECA

Norberto Tubi

LA REALIZZAZIONE DI MURATURE IN LATERIZIO

A cura di Andil - Sezione Murature, seconda edizione (gennaio 1986), poi ristampato (dicembre 1999) in terza edizione (luglio 1993), per i tipi delle Edizioni Laterconsult-Laterservice (Andil-Assolaterizi), Roma. Manule di riferimento per la apparecchiature murarie, nei loro risvolti tecnici, tecnologici, normativi, prestazionali.



in cantiere con ... VICAT

SIGILLATURA DI LASTRICATI

Borgo Saint Cirq Lapopie in Francia

Con oltre 2.000 anni di storia alle spalle, il borgo di Saint Cirq Lapopie fa parte dell'associazione "Les Plus Beaux Villages de France" (associazione per la promozione dei piccoli comuni rurali con un ricco patrimonio storico, artistico o naturalistico) e attrae circa 700.000 visitatori all'anno. Il comune ha avviato i lavori di rifacimento totale delle piazze e delle strade sostituendo i 5.000 m2 di manto asfaltato con la posa di lastricati in pietra naturale estratta dalla cava locale.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
da ARCo

MECCANICA DELLE MURATURE E RISPOSTA SISMICA ALLA SCALA TURBANA

Nel settembre 2019 ci eravamo ripromessi di rivedere e completare alcuni brevi testi circa gli interventi strutturali in ambito di prevenzione sismica pubblicati in anni precedenti per la Libreria DEI - Tipografia del Genio Civile. Oggi pubblichiamo la decima e ultima pillola, diversa dalle altre perché non limitata all’edificio, ma estesa a una scala territoriale dove sono state prese in considerazione specialmente le vulnerabilità connesse alle condizioni topografiche del sito, con particolare riguardo alla conformazione planimetrica dell’edificato, alla concavità e convessità del costruito, alla direzione delle pendenze in rapporto alle curve di livello.

Francesco Giovanetti (Consigliere ARCo)