ISSN 2283-7558

vcorte

vito corte

Autore

Architetto Phd, libero professionista, professore di Progettazione, Topografia Antica e Storia dell’Architettura Contemporanea_UNIPA e UNIBO fino al 2013, autore di saggi di architettura e pubblicazioni scientifiche.

rec 122

TORRETTA PEPOLI AD ERICE

Progetto di restauro, rifunzionalizzazione e miglioramento geotecnico

Il progetto di restauro per un piccolo manufatto ottocentesco si è configurato come un duplice intervento: il primo è stato quello per la salvaguardia dell’edificio in sé, perché esso era in pericolo di definitivo crollo a causa di una lunghissima fase di abbandono da parte dei precedenti proprietari. Il secondo intervento è stato quello di restauro preventivo di un contesto paesaggistico pregevolissimo che ormai si era storicizzato con la presenza minuta, ma significativa, della Torretta.
Sorta come divertissement del mecenate barone Pepoli, che qui sperimentò se stesso come progettista (non senza molte ingenuità) la Torretta venne recentemente acquisita al patrimonio pubblico e grazie a questo progetto ha potuto beneficiare di un finanziamento comunitario che ne ha assicurato il mantenimento.
Dopo alcuni anni il progetto venne acquisito dalla Soprintendenza che ne curò l’esecuzione.

rec 122

TORRETTA PEPOLI IN ERICE

Restoration project, refunctionalization and geothecnical improvement

The restoration project for a small building of the nineteenth century and is configured as a dual action: the first was for the preservation of the building itself, because it was in danger of collapse due to the final of a very long period of neglect by the previous owners. The second operation was to preventive restoration of a landscape very valuable that now had consolidated its image thanks to the small, but significant, Tower.
The tower was founded as a divertissement of patron Baron Pepoli, that here he experienced himself as a designer (not without a lot of ingenuity) the Tower was recently acquired to public property and thanks to this project has benefited from EU funding which has ensured the maintenance.
After a few years the project was acquired by the Superintendent who oversaw the execution.