ISSN 2283-7558

ddenardi

Diego De Nardi

Autore

Architetto, si occupa di valorizzazione sostenibile di beni culturali ecclesiastici coniugando le discipline architettoniche (restauro, allestimento, ecc.) e quelle impiantistiche (audit/retrofit energetico, illuminazione, ecc.).

rec_mag 143

BENI CULTURALI ECCLESIASTICI E IMPIANTI

Le soluzioni progettuali adottate alla chiesa di San Giovanni Battista a Treviso - Parte 2

Sulla base di un approccio metodologico inteso a (ri)attribuire al progetto di architettura la responsabilità etica della forma, ben lontana evidentemente dalla responsabilità tecnica che compete alle specifiche discipline (architettura, impianti, strutture, sicurezza, ecc.), l’intervento appena concluso al Battistero di Treviso, riscrivendo in termini architettonici il discorso impiantistico, configura una serie di soluzioni tecniche propedeutiche e funzionali al mantenimento dell'integrità, dell'efficienza funzionale e dell'identità del bene culturale ecclesiastico. Nella prima parte del testo, pubblicato in rec_magazine142, sono stati trattati i termini generali dell’intervento. Nella presente parte vengono illustrate le soluzioni progettuali realizzate.

rec_mag 143

Ecclesiastical cultural heritage and building system interventions

The design solutions adopted in the church of St. John the Baptist in Treviso - Part 2

Based on a methodological approach to (re)attribute to the architecture project the ethical responsibility of the form, far from obviously technical responsibility, competing for specific disciplines (architecture, building system, structures, security, etc.), the project concluded at the Battistero di Treviso, rewriting architectural terms the building system discourse, sets up a series of technical and functional solutions to the maintenance of integrity, functional efficiency and the identity of ecclesiastical cultural heritage. In the first part of the text, published in rec_magazine142, the general terms of the intervention were dealt with. This section describes the project design solutions.



rec_mag 142

BENI CULTURALI ECCLESIASTICI E IMPIANTI

L’approccio metodologico alla chiesa di San Giovanni Battista a Treviso - Parte 1

L’intervento appena concluso sul Battistero di Treviso, è parte di un progetto complessivo e articolato di valorizzazione del Complesso della Cattedrale di San Pietro Apostolo di Treviso.
Evidenzia un procedimento desueto di valorizzazione di un bene culturale ecclesiastico, che muove da interventi di tipo impiantistico (principalmente: riscaldamento e illuminazione) ai quali è stato attribuito valore architettonico.
Un procedimento impostato sul sintagma audit-retrofit piuttosto che sul sintagma materiali-degradi-interventi, stereotipo della scienza del Restauro; una sorta di analitica della forma (architettonica) del sistema impiantistico, significativamente agente sulle necessità primarie della fruizione dei luoghi, quali il comfort ambientale, compreso quello luminoso, e la sicurezza, nella doppia accezione di safety e security.
Il presente contributo costituisce la prima parte dell’articolo in cui sono illustrati i termini generali (metodologici) dell’intervento mentre nella successiva parte [in rec_magazine143] saranno presentate le soluzioni progettuali realizzate.

rec_mag 142

Ecclesiastical cultural heritage and building system interventions

The Methodological Approach followed in the church of St. John the Baptist in Treviso - Part 1

The intervention just concluded on the Battistero di Treviso is part of a comprehensive and articulated project for the enhancement of the Complesso della Cattedrale di San Pietro Apostolo di Treviso.
It highlights a special process of enhancing an ecclesiastical cultural heritage, which moves from building system interventions (mainly heating and lighting) to which architectural value has been attributed.



rec 126

VALORIZZAZIONE DI UN BENE ECCLESIASTICO MINORE

Il caso del Restauro del Tempietto del Beato Enrico a Treviso

La Chiesa è depositaria di un patrimonio di espressioni storiche e artistiche che rivestono un particolare ruolo nella sfera religiosa e sociale italiana.
Rispetto alle tematiche di valorizzazione dei beni culturali in genere, la valorizzazione dei beni della Chiesa porta con sé alcune criticità, ma allo stesso tempo nuove prospettive, in relazione alle particolarità degli elementi che li caratterizzano.
Il restauro del Beato Enrico a Treviso, intende proporsi come caso significativo per la costituzione di un modello di valorizzazione di un bene culturale ecclesiastico, in particolare di 'architettura minore'.

rec 126

A CASE TYPE FOR THE ENHANCEMENT OF CHURCH'S HERITAGE

Restoration Beato Enrico in Treviso

Church's heritage are a historical and artistic expressions, that have assumed a very particular role in Italy’s religious and social spheres. Taking into account the problems of governance, management, and the enhancement of cultural heritage in general, enhancing the Church’s heritage comes with some critiques, but, at the same time, opens new prospects, because of the specific elements that characterize it.
The analysis of a case study, restoration Beato Enrico in Treviso, identifies the main reflecting on the diffusion of models of development that are coherent with the process of enhancing Italian ecclesiastic heritage and, in particular, that of 'minor architecture'.