ISSN 2283-7558

amministrazione_1147

Francesco Geminiani

Autore

dx

Restauratore, Leonardo srl
rec_mag 149

Pulitura di superfici attaccate da patina biologica

Sperimentazione di miscele biocide a base di oli essenziali

Nell’ambito di alcune sperimentazioni che la Leonardo conduce nel progetto “Restauro Verde®” in corso ormai da quasi dieci anni per la ricerca di procedure a basso impatto ambientale, è stato eseguito un lavoro di monitoraggio tramite confronto sull’efficacia del potere biocida di diverse miscele commerciali, utilizzando principalmente la tecnica della bioluminescenza. L’obiettivo è stato il confronto di miscele consolidate sul mercato con altre di nuova generazione a base di oli essenziali, evidenziando le capacità performanti di quest’ultime in relazione al tipo di materiale su cui sono state applicate con il vantaggio della bassa tossicità ed ecocompatibilità di questi ultimi materiali.

rec_mag 149

Surface cleaning attacked by biological patina

Testing of biocide mixture based on essential oils

As part of some experiments that Leonardo is conducting in the "Restauro Verde®" project, which has been underway for almost ten years for the research of low environmental impact procedures, a monitoring was carried out by comparing the efficacy of the biocidal power of several commercial mixtures, mainly using the bioluminescence technique. The aim is to compare mixtures, become established on the global market, with other of next generation based on essential oils, highlighting the performance of the latter in relation to the kind of material on which they have been applied. The advantage is the low toxicity and eco-compatibility of these materials.



rec_mag 144

Pietra e bronzi nell’architettura moderna

Il caso del restauro della chiesa di Sant’Antonio a Predappio

L’architettura razionalista offre una vasta casistica di materiali e tecnologie costruttive moderne e costituisce una sfida interessante nel momento in cui si rende necessario intervenire per il restauro di monumenti ed edifici. Costruita negli anni ’30 del ‘900 in pietra naturale, la chiesa di Predappio mostrava degradi per i quali sono stati impiegati approcci specifici. Le puliture sono state calibrate rispetto alla qualità delle superfici e alla causa della macchia o del deposito, secondo l’approccio metodologico del restauro tradizionale ma tenendo conto delle caratteristiche specifiche dei materiali analizzate mediante l’utilizzo di un laboratorio mobile. Nell’intervento era prevista anche la ricostruzione di un’ampia porzione del timpano caduta e con problemi di tenuta e statici. Si è proceduto al reintegro con metodi e materiali innovativi e leggeri in un’ottica di miglioramento delle problematiche strutturali. Il cantiere ha dimostrato, al di là di speculazioni teoriche, che il restauro dell’architettura moderna deriva metodi e tecnologie dal restauro dell’edilizia storica, restando invariato e chiaro l’obiettivo di conservazione della materia.

rec_mag 144

Stone and bronzes in modern architecture

The restoration of Sant'Antonio church in Predappio

Rationalist architecture offers a vast array of modern building materials and technologies and becomes an interesting challenge when it’s necessary to intervene for the restoration of monuments and buildings. Built in the '30s in natural stone, the Predappio church showed degradations for which specific approaches were used. The cleanings were calibrated on the quality of the surfaces and the cause of the stain or deposit, according to the methodological approach of traditional restoration but taking into account the specific characteristics of the materials analyzed with a mobile laboratory. The intervention also involved the reconstruction of a large portion of the fallen tympanum with static problems. We reintegrated the material loss with innovative methods and materials, improving structural problems. Beyond theoretical speculations, the work has shown that the restoration of modern architecture derives methods and technologies from the restoration of historic buildings, while the objective of conservation of the material remains unchanged and clear.