ISSN 2283-7558

marina.zonno_324

Marina Zonno

Autore

ITC-CNR, sede Bari

rec_mag 157

Il rilievo della Chiesa di San Domenico a Matera

L’integrazione dei dati da scansione laser con i dati da rilievo fotogrammetrico multimmagine

Si descrivono le operazioni di rilievo e di restituzione della chiesa di San Domenico in Matera, interessata da un diffuso dissesto statico delle strutture portanti.

Il prodotto finale, richiesto dalla committenza, è un modello 3D ottenuto integrando il rilevo da scansione laser con il rilievo fotogrammetrico digitale multimmagine. Si descrivono nell’articolo la metodologia adottata nelle operazioni di rilievo dell’edificio religioso e le successive elaborazioni finalizzate ad ottenere il modello3D.

rec_mag 157

Survey of San Domenico in Matera

The integration of laser scanning data with multi-image photogrammetric survey data

The survey and the restitution operations of the church of San Domenico in Matera are described, affected by a widespread static instability of the supporting structures. The final product, requested by the client, is a 3D model obtained by integrating the laser scanning survey with the multi-image digital photogrammetric survey.
The methodology adopted in the survey operations of the religious building and the subsequent elaborations aimed at obtaining the 3D model are described in this article.



rec 110

BARI SOTTERRANEA IN VIRTUAL TOUR

Il progetto di “Bari sotterranea in Virtual tour” ha come finalità la fruizione via web dei beni archeologici del centro storico, ed in particolare di quelli che essendo di proprietà privata non sono aperti alla pubblica fruizione. Il tour virtuale è uno strumento capace di veicolare la conoscenza dei beni culturali ad un utenza estremamente diversificata, che spazia dal turista sino al portatore di handicap a cui spesso non è concesso la fruizione del bene a causa della presenza di barriere architettoniche presenti nel sito archeologico.

rec 110

BARI UNDERGROUND IN VIRTUAL TOUR

The aim of the “Bari Underground in Virtual Tour” project is the fruition on the web of the historic centre’s archaeological heritage, specifically of those private properties that are unavailable to the public.
Virtual tour technology is an effective instrument to convey knowledge on cultural resources to differentiated user groups, form tourists to people with different abilities, often hampered by the architectural barriers of archaeological sites.