ISSN 2283-7558

Fibre Net

rec_mag 148

Rinforzi in fibra di carbonio

Le ex Colonie Padane a Cremona

Le ex Colonie Padane di Cremona sono un edificio razionalista degli anni Trenta realizzato per volere di Roberto Farinacci a poca distanza dal Po in una vasta area verde allo scopo di permettere ai bambini che non potevano andare al mare, di stare all’aperto ed al fresco durante le calde estati. Con la caduta del regime furono abbandonate e praticamente dimenticate. Oggetto di un recente intervento di riqualificazione che le ha riportate all’antico splendore e restituite alla cittadinanza, sono state interessate da interventi di rinforzo strutturale con fasciature in fibra di carbonio. Il progetto di consolidamento, scaturito dall’analisi del degrado delle strutture originali in calcestruzzo, ha tenuto conto dello stato di conservazione e delle necessità di adeguamento alla normativa vigente. I materiali compositi utilizzati, tessuti in fibra di carbonio, sono provvisti oggi di CVT, certificato di validazione tecnica, in sostituzione del precedente CIT, certificato di idoneità tecnica.

rec_mag 148

Carbon fibre reinforcements

The former Padanian summer camp in Cremona

The former Padane summer camp of Cremona is a rationalist building complex built during the Thirties by Roberto Farinacci on the Po riverside; the aim was to offer a pleasant outdoor summer stay for children.
Abandoned after the fall of Fascist regime, it has been recently renewed and brought back to its splendor thanks to structural reinforcement interventions with innovative carbon fiber wraps. The consolidation project, arising from the analysis of quality and degradation of the original concrete structures, has been developed in full compliance with the Italian law on structural reinforcements with innovative materials.
The composite materials used, carbon fiber fabrics impregnated with thermosetting resins to form a FRP (Fiber Reinforced Polymer) system, are now supported by a CVT, a technical validation certificate according to NTC2018.



link all'articolo
rec_mag 147

Consolidamento di merli in laterizio

Sistema FRCM in basso spessore alla Chiesa di Santa Maria del Ponte Metauro

Una torre merlata con funzione di cella campanaria costituisce il campanile di una chiesina nel centro storico di Fano. Nel corso di un intervento di consolidamento strutturale della torre, anche i merli sono stati oggetto di rinforzo ed hanno visto l’applicazione di C-MATRIX, un sistema in basso spessore FRCM – Fiber Reinforced Cementitius Matrix, che combina reti in composito con matrici di malta inorganica e un adesivo IPN a base acquosa come promotore di adesione.

rec_mag 147

Consolidation of brick battlements

with low thickness FRCM system for Santa Maria del Ponte Metauro Church

A crenellated belfry constitutes the bell tower of a small church in the historic center of Fano. During the structural consolidation of the tower, the battlements were also reinforced with C-MATRIX, a low thickness FRCM system - Fiber Reinforced Cementitius Matrix- which combines composite meshes with inorganic mortar and the IPN, a water based addictive as adhesion promoter.



link all'articolo
rec_mag 146

FRP PER IL CONSOLIDAMENTO DI ELEMENTI STRUTTURALI E DECORATIVI

Le mensole Liberty a Palazzo delle Piane a Savona

Costruito all’inizio del ‘900 in stile Liberty, Palazzo delle Piane si presenta nel centro storico di Savona con una facciata in blocchi di finta pietra cementizia martellinata ed elementi decorativi di tipo naturalistico con foglie, animali e figure femminili. Un intervento di manutenzione straordinaria delle facciate ha visto l’impiego di elementi in CFRP per alcune mensole in cemento già rinforzate in passato con la posa di elementi in acciaio che, secondo la prescrizione della Soprintendenza, sono stati rimossi poiché invasisi ed antiestetici. Le fasciature in carbonio utilizzate hanno assolto alle richieste funzioni strutturali di presa in carico dei balconi rispettando i valori estetici della facciata grazie alle proprie caratteristiche che ne hanno consentito la posa senza essere visibili.

rec_mag 146

CONSOLIDATION OF STRUCTURAL AND DECORATIVE ELEMENTS THROUGH FRP

The balconies of Palazzo delle Piane in Savona

Palazzo delle Piane is located in the historic centre of Savona; built in the early 1900s its façade shows the typical decorative elements of the Italian Art Nouveau A structural restoration of the concrete decorated balconies has been done thorugh CFRP wrapping; in the past those elements had already been reinforced with steel elements which have been now removed according to the prescription of the Superintendent. Thanks to its characteristics the carbon wrapping has fulfilled both the structural functions and the aesthetic values of the balconies, according to the original project design.



link all'articolo
rec_mag 145

EVENTI SISMICI E MURATURE STORICHE

Come un intonaco armato innovativo può conciliare sicurezza e conservazione

Gli eventi sismici degli ultimi anni hanno dato avvio a studi e ricerche per intervenire non solo sui danni conseguenti alle scosse ma anche per identificare modalità di messa in sicurezza per operare sull’ampio patrimonio edificato esistente, tutt’ora a rischio sismico. Oggetto di questo intervento è un progetto di ricerca condotto dall’Università di Roma Tre e dall’ENEA, e finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, volto allo sviluppo di tecnologie sostenibili del tipo “Composite Reinforced Mortar” per il miglioramento sismico delle strutture esistenti, anche storiche. Il progetto ha visto il concreto impegno di Fibre Net sui temi del consolidamento murario con materiali compositi. I test eseguiti su tavola vibrante su un provino in tufo con aperture irregolari, realizzato in scala reale e rinforzato con la tecnica dell’intonaco armato, applicata sul solo lato esterno della muratura. Il materiale utilizzato è una rete preformata in fibra di vetro GFRP con angolari e connettori sempre nello stesso materiale, abbinata ad una malta a calce a basse caratteristiche meccaniche (10 Mpa). Il “pacchetto di rinforzo” così configurato ha, da una parte, dimostrato l’efficacia di tale sistema di consolidamento a fronte di eventi sismici estremamente significativi, e dall’altro la possibilità di utilizzare materiali compatibili con caratteristiche di reversibilità interessanti anche in presenza di contesti edificati storici.

rec_mag 145

Seismic events and historical tuff–walls

How an innovative reinforced combines safety and conservation issues
The recent seismic events lead to start new studies and researches dealing with how to work on the damage building and how to secure the existing built heritage. This research project was conducted by the University of Roma Tre and ENEA, financed by the Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation, aimed at developing sustainable technologies such as "Composite Reinforced Mortar" for seismic improvement of existing structures, including historical ones. Fibre Net partake to the project as industrial partner suppling products in composite materials for the building consolidation. A tuff specimen, with irregular openings, made in real scale and reinforced with the reinforced plaster technique applied on the external side of the masonry was tested on a shaking table. To reinforce the specimen were used mesh, preformed corners and connectors all made in fiberglass GFRP, combined with a lime mortar with low mechanical characteristics (10 Mpa). The reinforced plaster based on ri-struttura system demonstrated either its effectiveness against extremely significant seismic events, and possibility of using compatible materials with reversibility characteristics also on historical buildings.


link all'articolo
rec_mag 143

La tabicada: tradizione e innovazione nella realizzazione di volte

La Sagrada Familia di Antoni Gaudì a Barcellona

La Sagrada Familia di Antoni Gaudì a Barcellona è un esempio di architettura unica al mondo non solo per quanto riguarda l’originalità del suo stile.
Tradizione e innovazione è il binomio intorno a cui ruota la realizzazione di questa grandiosa opera. Materiali e tecniche costruttive tradizionali trovano spazio in un contesto in cui l’innovazione e la sperimentazione sono continue. Se agli inizi del 1900 Antoni Gaudì utilizzò innovativi archi parabolici e torri svettanti e accanto ad essi recuperò la ‘bòveda tapicada’ di tradizione catalana in una forma rivisitata, oggi quest’ultima diviene ‘tabicada armata’, soluzione che impiega materiali GFRP per prestazioni strutturali più performanti.
Tipologia di rinforzo analoga è stata utilizzata anche a L’Aquila nell’ambito dei lavori di restauro e consolidamento di Palazzo Pica Alfieri, edificio danneggiato a seguito del sisma del 2009, come descritto nell’articolo che segue “La tecnica tabicada armata per il recupero di volte in folio” di A.Borri, G.Castori, M.Corradi, R.Sisti.

rec_mag 143

Tabicada Voults: between tradition and innovation

The Sagrada Familia of Antoni Gaudi in Barcelona

The Sagrada Familia designed by the catalan architect Antoni Gaudi is a real example of unique and original style that  combines tradition and innovation. Conventional construction materials and techniques find space in a context where innovation and experimentation are ongoing. In the early 1900 Antoni Gaudì used revolutionary parabolic arches and towers, and next to them he recovered the 'bòveda tapicada' of Catalan tradition in a revised form;  today the latter becomes 'reinforced tabicada', a solution that uses GFRP materials for higher structural performance.
A similar reinforcement technique has been used for the restoration and consolidation of Palazzo Pica Alfieri in L’Aquila damaged by the earthquake of 2009, as described in the following article: "The reinforced tabicada technique of in folio vaults "by A. Borri, G. Castelli, M. Corradi, R.Sisti



link all'articolo
rec_mag 142

Rinforzo strutturale e conservazione

Esempio applicativo su edifici storici in tufo

L’articolo mette a confronto due sistemi di rinforzo applicati ad un edificio realizzato in muratura di tufo: un tradizionale intonaco armato realizzato con rete elettrosaldata e betoncino da un lato e un intonaco armato di ridotto spessore che utilizza materiali compositi e malta esente da cemento.
Alcune prove di reversibilità condotte su murature in tufo di un edificio nel centro di Napoli hanno messo in evidenza i pregi dell’utilizzo di materiali compositi nel contesto di un cantiere di restauro, laddove i principi giuda rispondono a caratteristiche di compatibilità, reversibilità, durabilità e scarsa invasività.

rec_mag 142

Structural reinforcement and conservation

Application example on tufa historical buildings

The article compares two reinforcement systems applied to a building made of tufa masonry: a traditional reinforced plaster made of electrowelded mesh and concrete on one side and a low-thickness reinforced plaster using composite materials and cement-free mortar. Some reversibility tests carried out on a building's tufa in the center of Naples have highlighted the advantages of using composite materials in the context of a restoration site, where the principles of justice reflect the characteristics of compatibility, reversibility, durability and poor invasiveness.



link all'articolo
rec_mag 140

MIGLIORAMENTO SISMICO CON TREFOLI IN ACCIAIO INOX

La torre Nord del Castello di Compiano

L’articolo descrive l’intervento di miglioramento sismico della torre Nord del Castello di Compiano che presentava importanti lesioni verticali causate dalle spinte orizzontali esercitate dalla cupola posta a livello dell’impalcato di sottotetto, in corrispondenza dei merli.
La peculiarità dell’intervento ha riguardato la posa, a diverse quote della torre, di cinturazioni composte da trefoli in acciaio inox, inglobati all’interno delle fughe di malta e vincolati alle murature perimetrali del castello attraverso delle barre in acciaio inox M16, inserite all’interno di bulbi realizzati in malta a base calce. L’efficacia del sistema di ancoraggio è stata verificata mediante delle prove di carico realizzate in situ.

rec_mag 140

SEISMIC IMPROVEMENT WITH STAINLESS STEEL STRANDS

The North tower of the Castle of Compiano

The article describes the seismic improvement of the North tower of the castle of Compiano (PR), which had great vertical slots caused by the horizontal thrusts exerted by the level dome, which is collocated near the deck of the attic.
The peculiarity of the operation has concerned the laying, at different rates of the tower, of reinforced belts which are composed of stainless steel strands, embedded inside the grouting of mortar and bound to the perimeter walls of the Castle through the stainless steel bars M16, inserted inside bulbs made of lime mortar. The effectiveness of the anchorage system was verified by load tests in situ.



link all'articolo
presentazione Fibre Net_recmagazine149