ISSN 2283-7558

165

maggiogiugno2021

165

Anteprima in PDF

una rivista ridotta dove sbirciare i contenuti delle pagine
per leggere l’anteprima basta registrarsi

REGISTRATI QUI

Rivista in PDF

per scaricare recmagazine devi sottoscrivere un abbonamento

ABBONATI ORA
L'EDITORIALE

Si salvi chi può, si salvi chi può ...

Il legislatore che ha formulato queste terribili norme per il risparmio energetico degli edifici, volute dalle multinazionali che producono polistirolo, stirene e vetro, non ha nessuna sensibilità per i valori storici e architettonici del nostro Paese.
A questo proposito è scandaloso il silenzio del Ministero della Cultura più attento a cambiarsi nome ogni due anni piuttosto che alla reale tutela degli edifici antichi e del paesaggio costruito italiano.

Then, it's just every man for herself!

The lawmaker that made these terrible rules wanted by the multinational corporations that produce polystyrene and glass, does not have any sensitivity for the architectural and historical values of our Country.
Regarding this, it is scandalous that the Ministry of Culture is more worried to change its name every two years than to protect the old ancient buildings and the italian landscape. 



Leggi tutto
IL RESTAURO TIMIDO

La sporca storia del pulito

Come pulire le superfici è stato sempre un problema molto controverso nel restauro, così il trattamento della patina ha assunto un ruolo di primaria importanza. Il tempo pittore migliora o peggiora l’opera? In realtà siamo ossessionati dal puro, dal perfetto, dall'incontaminato. Quali sono le radici di questo pensiero?

The dirty history of cleaning

How to clean surfaces has always been a very controversial issue in restoration, so patina treatment has taken on a role of primary importance. Does the painter time improve or worsen the work? We are actually obsessed with the pure, the perfect, the pristine. What are the roots of this thought?



PILLOLE DI RESTAURO ARCHITETTONICO

Il tempo aggiunge o sottrae?

La questione della patina nel restauro architettonico

"Non c’è restauro che non debba fare i conti con gli ultimi millimetri di ‘materia’, quelli più esposti, tanto alla vista, quanto agli agenti atmosferici. Non c’è architetto-restauratore che non sappia che in quei millimetri si gioca una partita estremamente importante che implica forti convincimenti teorici, conoscenza profonda dei materiali e coerenza nell’adozione delle metodiche più adatte per raggiungere l’esito progettato. [...]"



MiBACT, Piano Strategico "Grandi Progetti Culturali" Annualità 2019

L'intervento di Michelangelo

Linee programmatiche del progetto di oggi per il collegamento Planetario-Terme di Diocleziano

" [...] Non si hanno certezze sulla diretta partecipazione di Michelangelo alla progettazione urbanistica della Via Pia (il suo “ingaggio” professionale - marzo-giugno 1560 - avviene però prima della ideazione della nuova strada dell’estate dello stesso anno). Comunque, il progetto del termine monumentale nord della via (la Porta Pia) e, soprattutto, il progetto della “nuova” chiesa assumono sicuramente valore a scala urbana [...]"



Restauro e miglioramento sismico_parte1

Cantieri e saperi di edifici in muratura

Le tecniche costruttive tradizionali e quelle moderne di prima e seconda generazione

I recenti eventi sismici hanno posto in primo piano il problema della scarsa efficacia di alcuni interventi di consolidamento sul patrimonio costruito che prevedono l’inserimento di elementi estranei ai manufatti e alle modalità costruttive originarie, introducendo in alcuni casi vulnerabilità aggiuntive. Pertanto si è ritenuto opportuno proporre una serie di articoli con l’obiettivo di analizzare criticamente gli interventi strutturali post-sisma di prima e di seconda generazione, alla luce delle tecniche costruttive tradizionali.

Construction site and knowledge about masonry buildings

The traditional construction techniques and the modern ones of first and second generation

Recent seismic events have highlighted the problem of the ineffectiveness of some interventions on built heritage which involve extraneous elements to the original buildings and construction methods, introducing, in some cases, additional vulnerabilities. Therefore it was considered suitable to propose a series of articles with the aim of critically analyzing first and second generation post-earthquake structural interventions, in the light of traditional construction techniques.



IN BIBLIOTECA

Milano Tecnica – dal 1859 al 1884

Collegio degli Ingegneri ed Architetti

Testo di riferimento per la comprensione delle trasformazioni post-unitarie del tessuto urbano del capoluogo lombardo, 'Milano Tecnica' è parte della storia dell'istituzione del Collegio degl Ingegneri ed Architetti di Milano.



La torre di Triponzo

il restauro di un rudero ‘subitaneo’

Il consolidamento dei resti della Torre di Triponzo, gravemente danneggiata dal sisma del 1997, ha fatto scaturire un interessante intervento di restauro architettonico che, solo apparentemente, potrebbe sembrare influenzato dal gusto neo-rovinista, oggi dominante, ma che in realtà scaturisce da precise scelte di natura critica.

Triponzo tower

xxxxxxxx

The consolidation of the remains of the Tower of Triponzo, severely damaged by an earthquake in 1997, led to an interesting architectural restoration which, only apparently, could seem influenced by the neo-ruinist taste, dominant today, but which actually stems from precise critical choices.



da ALA_Assoarchitetti

La centrale unica di progettazione

e la qualità del progetto e dell’opera pubblica

"Lo scorso 6 aprile, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per Il “Concorso pubblica amministrazione”, per l’assunzione di 2.800 figure professionali, da inserire nelle PA del Sud. Il bando appare fortemente voluto dal neo ministro Brunetta, che pure si era sempre distinto, nelle passate esperienze governative, per lo spessore culturale delle sue iniziative liberiste. [...]"



Cattedrali europee, laboratori del costruire

Il punto di vista di Francesco Canali, Direttore dei cantieri della Fabbrica del Duomo di Milano

L’Ingegnere Francesco Canali, Direttore dei cantieri della Fabbrica del Duomo di Milano, in questo articolo offre al lettore di rec_magazine una nuova prospettiva sulle cattedrali che rappresentano dei veri e propri laboratori di pratica edilizia, dove saperi, tecniche e materiali s’incontrano per realizzare interventi conservativi e di valorizzazione artistico-culturale.

European cathedrals, building laboratories

Francesco Canali’s viewpoint, Director of building for the ‘Fabbrica del Duomo di Milano’

The Engineer Francesco Canali, Director of the construction sites of the Fabbrica del Duomo di Milano, in this article offers the reader of rec_magazine a new perspective on cathedrals that represent real laboratories of building practice, where knowledge, techniques and materials meet to carry out conservation and artistic-cultural enhancement interventions.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
EVENTI

Ricostruzione sisma 2012 in Emilia

Dalle best practice al restauro dei beni storici

Da una collaborazione tra l’Agenzia Regionale per la Ricostruzione Sisma 2012 e Assorestauro (Associazione italiana per il restauro architettonico, artistico, urbano) è
nato un format di divulgazione scientifica dal titolo «IL PROCESSO DI RICOSTRUZIONE EMILIANA A SEGUITO DEL SISMA 2012: DALLE BEST PRACTICE AL RESTAURO DEI BENI STORICI».
La necessità è quella di raccontare un processo di governance della ricostruzione dei
beni culturali a seguito degli eventi sismici del 2012, attraverso la lettura di tematiche trasversali che concorrono al progetto di restauro.
  
Presentano l'iniziativa l'arch. Antonino Libro, coordinatore interventi per la ricostruzione post sisma degli immobili sottoposto a tutela dell’Agenzia Regionale – Sisma 2012, e la dott.ssa Rossana Gabrielli, Vicepresidente di Assorestauro.



Sisma Emilia 2012_parte1

Il rilievo del danno al patrimonio storico-artistico

Conoscere per gestire oggi e prevenire domani

Una riflessione sulle delicate fasi di rilievo del danno sul patrimonio storico-artistico a seguito degli eventi sismici che hanno colpito l’Emilia nel 2012. Un’analisi su ciò che significa rilevare gli edifici storici approcciandosi a questa fase attraverso una molteplicità di letture che vanno dalle prime indicazioni di messa in sicurezza all’accessibilità dei siti, dalla rimozione e catalogazione delle macerie alla compilazione ed implementazione delle schede di rilievo del danno. Un’operazione complessa, o un complesso di operazioni, che ha come fine l’immediata salvaguardia del bene e che, anche con l’aiuto di nuove tecnologie, deve far emergere i contenuti prodromici al restauro.

The damage survey on cultural heritage

Today’s knowledge for tomorrow’s prevention

Some reflections about the delicate phase of damage survey on cultural heritage after the seismic events that hit Emilia in 2012. An analysis about the meaning of surveying damaged historical buildings in view of the multiple implications of this phase: the indications for first aid interventions, the problems of accessibility, the removal and cataloguing of debris, the compilation of the damage survey files. A complex operation, or a complex of operations, that has its final aim in the conservation of the cultural assets and that, also with the help of new technologies, has to reveal the contents necessary for the following restoration phase.



da ADSI

Beni culturali privati

Terza edizione del premio tesi di laurea promosso da ADSI

Continuare a promuovere e valorizzare le ricerche svolte da giovani laureati nel settore del Patrimonio dei Beni Culturali. È questo l’obiettivo della terza edizione del Premio, promosso dall’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), per tesi di laurea svolte sui beni vincolati privati.



in cantiere con ... VICAT

Restauro di facciate di edifici storici

Il Palazzo dell'ex Banco di Napoli a Bologna

L’intervento di restauro eseguito ha riguardato la facciata dell’edificio, sito in piazza Cavour nel centro storico di Bologna, databile agli anni ’30 del XX secolo su progetto dell’arch. Muggia. La principale problematica era rappresentata dalla perdita della leggibilità della texture superficiale degli elementi architettonici e decorativi in pietra artificiale. Utilizzando metodologie tradizionali di posa, quali l’esecuzione in opera a raffetto e dime o la realizzazione di calchi, sono state testate formulazioni di malte espressamente realizzate ad hoc dai restauratori, composte con Roman Cement ed inerti selezionati.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
da do,co.mo,mo

La Cartiera Burgo a Mantova

La ricerca di un equilibrio tra restauro e recupero funzionale

Nel progetto per l’adeguamento del complesso degli edifici della cartiera Burgo, progettata da Pier Luigi Nervi nel 1961, alla nuova macchina continua per la produzione di carta per ondulatori, un ruolo centrale ha avuto la ricerca di un equilibrio tra restauro e recupero funzionale; la sfida era raggiungere la massima conservazione dell’esistente ed il maggior recupero possibile della coerenza visiva nei confronti dell’aspetto originale della Cartiera, mediando tra le esigenze di adattamento e uso di una cartiera moderna, con tutte le necessarie trasformazioni impiantistiche, e le istanze conservative imposte dagli edifici storici. Il progetto di ristrutturazione non rappresenta una nuova interpretazione, ma piuttosto una riparazione rispettosa di questo edificio simbolo dell’architettura del Novecento.

The Burgo paper mill in Mantua

In search of a balance between restoration and functional recovery

In the project to adapt the complex of the Burgo paper mill buildings, designed by Pier Luigi Nervi in 1961, to the new continuous machine for the production of paper for undulators, a central role has been the search for a balance between restoration and functional recovery; the challenge was to achieve maximum conservation of the existing and the greatest possible recovery of visual coherence with the original appearance of the Paper Mill, mediating between the needs of adaptation and use of a modern paper mill, with all the necessary plant modifications, and the conservative demands imposed by the historic buildings. The renovation project is not a new interpretation, but rather a respectful repair of this building symbol of the architecture of the twentieth century.



RESTAURO E LEGGE

Superbonus 110%

Le modifiche del 'Decreto semplificazioni'

In data 31 maggio 2021, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n. 219), il Decreto-Legge 31 maggio 2021, n. 77​ recante “Governance del Piano nazionale di rilancio e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure​”, con il quale sono state introdotte rilevanti modifiche alla disciplina del “Superbonus 110%”. [...] L’ultimo correttivo si pone l’obiettivo, da un lato, di ampliare il novero dei soggetti beneficiari, dall’altro di semplificare la procedura, al fine di velocizzare l’accesso al bonus 110%. [...]



in cantiere con ... BIODRY

Deumidificazione a Santa Maria delle Ghiare

La tecnologia Biodry per il risanamento delle murature storiche

Presso il Castello di Annone la Chiesa Parrocchiale, denominata Santa Maria delle Ghiare, presentava importanti problemi di umidità di risalita capillare risolti grazie alla tecnologia Biodry.
Il sistema, messo a punto per risanare murature umide in maniera reversibile, è costituito da un apparecchio di modeste dimensioni che viene tarato sulla base delle specifiche esigenze di contesto emerse in fase di diagnostica preliminare. Alla chiesa l’intervento di deumidificazione, attualmente ancora in corso, è utilizzato sia per le murature fuori terra sia per quelle contro terra.



REGISTRATI PER SCARICARE L'ARTICOLO
da ICOMOS Italia

Le parti e il tutto

Gli elementi ‘testimoniali’ degli stadi di calcio tra conservazione e trasformazione

Le necessità di aggiornamento degli stadi alle normative attuali implicano, qualora si riconosca in essi un valore storico culturale, una serie di sfide dal punto di vista conservativo. Si vuole riflettere, in quest’occasione, su quali siano di queste attrezzature sportive gli elementi ‘testimoniali’, cui si riferisce il ben noto emendamento ‘sblocca stadi’, e su come si debbano interpretare.

The parts and the whole

The 'testimonial' elements of soccer stadiums between conservation and transformation

If soccer stadiums are recognised as having historical and cultural values, the need to bring them up to date with current regulations implies a series of challenges from the conservation point of view. We would like to reflect on which are the 'testimonial' elements of these sports facilities, mentioned in the well-known 'stadium unlocking' amendment, and how they should be interpreted.